IL TEATRO FILODRAMMATICO IERI, OGGI E DOMANI

IL TEATRO FILODRAMMATICO IERI, OGGI E DOMANI

a cura di Pierfrancesco Giannangeli. In collaborazione con Unione Italiana Libero Teatro. Conferenza tenuta dal DAMS di Bologna sul teatro amatoriale in collaborazione con il Centro Studi UILT

 

C’è un teatro filodrammatico, altrimenti detto amatoriale, nella vita di ciascuno. Esperienza comune e condivisa, da generazioni, è infatti quella di partecipare, per un periodo lungo o breve, alla realtà di una compagnia teatrale. Segmenti di vita che compongono la storia secolare del teatro filodrammatico, settore che nel tempo si è sviluppato in parallelo all’altro teatro, definito professionistico. Pur non cadendo nella demagogia di definire il teatro “uno solo”, come talvolta si è ascoltato – i teatri sono diversi e plurali nella loro specificità, ma soprattutto il produrre arte è qualcosa di ben diverso da una mera funzione sociale –, va nello stesso tempo riconosciuto all’universo amatoriale di saper esprimere in occasioni sempre più numerose linguaggi originali e interessanti. Nel tempo, con un’accelerazione negli ultimi anni, il livello dei filodrammatici si è innalzato, perciò diventa significativo oggi per gli studi teatrali occuparsi della scena amatoriale con più attenzione e continuità rispetto al passato. Gettare un ponte tra la storia, il presente e le prospettive del teatro filodrammatico è lo scopo di questo approfondimento, in dialogo con gli operatori dell’Unione Italiana Libero Teatro (UILT), storica sigla che da oltre quarant’anni coordina l’attività di molte compagnie italiane, organizzando festival e occasioni di studio.