Assemblea Nazionale UILT

Carissime amiche e carissimi amici dell’Unione,
a Bologna il nostro Consiglio Direttivo ha dato prova di grande senso di appartenenza e di serietà, riuscendo a deliberare sugli importanti argomenti posti all’ordine del giorno anche in un tempo purtroppo limitato dalle varie necessità; ma ora non solo il Consiglio Direttivo ma tutti noi abbiamo di fronte un nuovo ed importante impegno: l’Assemblea Nazionale di Matera.

A fine febbraio, sempre a Bologna, la Commissione preposta avrà un altro importante incontro con il nostro esperto consulente legale Avv. Martinelli, per definire “lo stato dell’arte” della Riforma del Terzo Settore e per conoscere se esistono ancora eventuali“margini di manovra” rispetto a quelli attualmente prospettati.

Subito dopo ve ne farò una sintesi che invierò a tutti Rappresentanti delle Compagnie, in modo che siate tutti informati e consapevoli prima dell’incontro assembleare di Matera, che sarà l’ultimo “istituzionale” prima della scadenza del 3 agosto 2019, data entro la quale tutti noi dovremo definire se continuare o no ad essere un’associazione di “aps”(associazioni di promozione sociale) oppure no.

La scadenza è impegnativa, come è impegnativo il momento storico che stiamo attraversando, in cui dovremo fare delle scelte che condizioneranno in modo indelebile non solo il nostro modo di agire negli ambiti che ci sono consueti, ma anche la nostra stessaragion d’essere come “Associazione di Associazioni e di persone”.

Vorrei dunque che tutte le nostre decisioni fossero prese con consapevolezza, cognizione di causa e determinazione, non lasciando niente di intentato e niente di affidato alla sorte: solo così potremo affermare di esserci comportati, di fronte ad aut-aut che civerranno imposti in forza di Legge, nel modo più intelligente e meno “doloroso” possibile.

Da parte nostra faremo il possibile per essere chiari ed esaurienti, per svolgere il compito per cui siamo stati eletti in modo adeguato e rispondente alle attese; ma occorre che voi siate partecipi! Se c’è un momento storico in cui occorre l’Unione deve dimostrare diessere consapevole ed unita, è proprio questo: dopo non ci potranno essere alibi o scuse pergiustificare un comportamento non all’altezza del momento!

Ed è per questo che il mio tradizionale invito a partecipare all’Assemblea si riveste, inquesto frangente, di particolare importanza e direi di gravità, vista l’alta “posta in gioco”: ciriuniremo per decidere il nostro futuro!

E per far questo occorre che siamo nel numero più elevato possibile!

La scelta della città di Matera, capitale europea della cultura, coincide con questo momento importante per la UILT.

Il Presidente Nazionale Antonio Perelli