Comunicare il Teatro

COMUNICARE IL TEATRO è un corso di formazione che è stato organizzato a Cremona, nel Centro Culturale Next, per la UILT, l’Unione Italiana Libero Teatro. In tre giornate l’associazione QU.EM. ha gestito un primo ‘accostamento’ all’ampia e complessa tematica della comunicazione. La partecipazione è stata al di sopra di ogni aspettativa: erano stati invitati un rappresentante per ogni regione, se ne sono presentati 15… e si è aggiunta, a titolo personale, un’altra decina di iscritti particolarmente interessati alla materia.

I lavori sono iniziati venerdì 14 giugno. Paolo Ascagni ha presentato, con l’ausilio di alcuni video e di molte foto, un suo studio sui rapporti fra il teatro e la tecnologia, esplorando gli sviluppi novecenteschi delle avanguardie teatrali e delle loro contaminazioni con l’arte, il cinema, la televisione, il computer. Il giorno dopo è stata la volta dei social network– a cura di Francesca Rizzi – e del web, a cura di Danio Belloni. Gli stessi si sono poi soffermati, insieme a Claudio Braghieri, sugli elementi di base del mondo della fotografia e del video, per poi entrare nel merito di un corretto utilizzo delle relative strumentazioni tecniche. La giornata di domenica è stata dedicata agli interventi di Lauro Antoniucci e di altri dirigenti e collaboratori di primo piano della UILT, legati a vario titolo al settore della comunicazione: Flavio Cipriani, direttore del Centro Studi; Stefania Zuccari, direttrice della rivista “Scena”; Aldo Manuali, pedagogista; Moreno Cerquetelli, giornalista televisivo. 

I riscontri sono stati molto positivi, anche a proposito della messa in scena di Dorian Gray, che la compagnia QU.EM. ha rappresentato il sabato sera come esempio immediato di un lavoro video-teatrale ad ampio raggio. Il venerdì, invece, era stata la volta della compagnia Oneiros di Cinisello Balsamo.  L’idea di fondo del progetto è di replicare il corso nelle singole regioni, ma soprattutto di preparare altri seminari più specifici ed avanzati su ognuno degli argomenti affrontati sinteticamente in questo primo step… e le richieste stanno già arrivando.

E’ il caso di sottolineare che questo Corso è stato il primo organizzato e gestito dal Centro Next nella sua qualità di Residenza Creativa della UILT, come evidenziato da Mario Nardi, presidente della UILT Lombardia e convinto sostenitore di tale progetto.