Contributi del Centro Studi Nazionale per attività di formazione e/o per convegni

Le finestre temporali per la presentazione dei progetti, e per la loro realizzazione, sono così aggiornate:

Prima finestra.

  • Presentazione della domanda: dal 01/01 al 30/06.
  • Realizzazione del progetto: dall’autorizzazione del contributo e sino al 31/12.
  • Presentazione dei documenti a consuntivo: dall’ultimazione del progetto e sino al 28/02 dell’anno successivo.

Seconda finestra.

  • Presentazione della domanda: dal 01/07 al 31/12.
  • Realizzazione del progetto: dall’autorizzazione del contributo e sino al 30/06 dell’anno successivo.
  • Presentazione dei documenti a consuntivo: dall’ultimazione del progetto e sino al 31/08 dell’anno successivo.

 I progetti non verranno accolti dal C.S. Nazionale se:

  1. I progetti di formazione provengono da regioni che non hanno un centro studi;
  2. I progetti di formazione provengono dalle regioni che hanno il centro studi e che vengono firmati solo dal presidente;
  3. Se non c’è frequenza da parte dei responsabili dei C.S. Regionali ai direttivi nazionali del C.S. (1);
  4. I progetti di formazione che non hanno un contributo regionale non inferiore al 30% (2)
  5. Non hanno una qualità pedagogica rilevante.

———-

(1) La presenza al centro studi è un fatto rilevante e vitale, si stabilisce pertanto che se per tre volte il responsabile centro studi regionale non partecipa al direttivo nazionale del C.S. la sua carica verrà sospesa in attesa di chiarimenti da parte della regione.

(2) “Il contributo viene calcolato in relazione al disavanzo, ovvero, entrate meno uscite, già in sede di preventivo. Su questo disavanzo la regione contribuirà con un minimo del 30% mentre il C.S. Nazionale contribuirà per la restante parte sino ad un massimo di 1.000,00 euro. Es.: costo corso euro 5.000,00, entrate corso euro 3.000,00, disavanzo di 2.000,00 euro. La regione dovrà presentare la richiesta contribuendo con almeno 600,00 euro, mentre il C.S. Nazionale potrà contribuire sino ad un massimo di 1.000,00 euro complessivi annui.”

Il Segretario: G. Plutino